Come sorelle

Il percorso di vita lo definisco una magia mutante: tutto ti evolve, modifica, insegna, e di ciò che eri rimangono gli aspetti distintivi caratteriali ma anch’essi acquisiscono una maturità e, soprattutto i difetti, diventano “più umani”, più malleabili. Tutto incide nel percorso ma voglio parlare delle amicizie, soprattutto quelle che nascono in età matura. Ovvio che posso pronunciarmi sulla mia esperienza che può somigliare a qualcun’altra ma girandomi intorno, noto che c’è similitudine al mio percorso. Sono sempre stata profonda e non so se determini un guaio o un’intensità di sentimenti. Sono sempre stata Cuore prima della ragione e di questo neppure son certa se possa essere un guaio…so che ne pago spesso le conseguenze. Sono sempre stata attenta a ciò che mi circonda e trovo meravigliosa la natura, il cielo, i bambini, le persone anziane, i deboli ma ho anche l’avidità di andare sempre oltre le apparenze per cercare di comunicare con gli Animi. Penso proprio d’esser un tir di emozioni e che abbia un carattere reputato difficile da coloro che prendono la vita sotto altri aspetti, più ragionata, più ambiziosa, con più ego, insomma più free. Ho imparato a riconoscere le persone e, mentre mantengo le distanze formali con gli opposti, mi avvicino agli Animi simili. Ed è così che succede d’incontrare sul tuo cammino chi ti somiglia caratterialmente: ascolti, valuti, intravedi una similitudine evidente e la cosa che meraviglia di più è che sembri te allo specchio. Inizi così a fidarti, a confrontarti, a confidarti, anzi a volte non ce n’è bisogno, e pensi d’aver trovato una sorella tra la gente, senza un legame genealogico. Nasce un affetto sano, pulito, senza prevaricazione, con i propri spazi perché frequentarsi troppo non è manco nelle mie corde, avrei troppo da fare, ma diventa un legame in cui non è necessario passare del tempo assieme o telefonarsi per ogni novità: siamo mature abbastanza per non esser pedanti e invadenti. Però quando ci vediamo, collaboriamo, riuniamo le forze, esce la vera me perché sa che sta nella sua zona di confort e ciò lo noto anche in loro. Non ho 100 amiche sincere, non mi servono, ne ho 6 che arricchiscono la mia vita, che sono il Dono nella mia vita. Come sorelle? Si….perchè le Anime simili si riconoscono. “Grazie di cuore, Vi voglio bene!” Stefania

come sorelle
Come sorelle