Impariamo a farci un selfie?

Alcuni studiosi americani hanno calcolato la distanza e l’angolazione ideali per catturare un selfie senza distorsioni. Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista JAMA Facial Plastic Surgery  per fare ritratti che non alterino le caratteristiche del viso bisognerebbe stare lontani dall’obiettivo 2 metri, ma avremmo dovuto avere braccia lunghe 1 metro e mezzo.  Al contrario, i selfie scattati da una distanza di 30 centimetri dal viso – i più frequenti – finiscono per deturpare i connotati, primo fra tutti il naso. A sostenerlo è lo studio del ricercatore Boris Paskhover in California (fonte Focus) che ha creato un modello matematico per descrivere gli effetti distorsivi dei selfie scattati a diverse angolazioni e a differenti distanze. A fare la differenza sullo stravolgimento dei connotati è la posizione della telecamera. Se si trova a un metro e mezzo il nostro viso non subisce nessuna modifica (ma in questo caso per scattare serve il celebre bastone da selfie), Se è invece a 30 centimetri di distanza, il naso subisce un aumento del 30% delle dimensioni negli uomini e del 29% nelle donne. Il motivo della distorsione è legato alla prospettiva. Vediamo allora come scattare un bel selfie:

  1. Cercate sempre di scattare la foto dall’alto
  2. Strizzare un po’ gli occhi
  3. Cercate l’illuminazione giusta
  4. Un segreto è trovare il profilo, il sorriso o la smorfia giusta provando a fare numerosi selfie in casa: così scoprirete il vostro lato migliore e riuscirete ad avere uno scatto perfetto in qualsiasi occasione
  5. Sorridete, non c’è niente di più bello dell’essere felici
  6. Cogliete il momento più naturale possibile, a volte risulta lo scatto migliore                                                                                                           Selfieby Stefania