Perchè i bambini sono instancabili?

Ma come fanno i bambini a non crollare? Praticamente instancabili! Se talvolta ve lo siete chiesti osservando vostro figlio (o nipote) al parco, sappiate che a rendere i bambini così instancabili sono anche i loro muscoli. In base a uno studio pubblicato su Frontiers in Physiology, il tessuto muscolare dei bambini è simile, per certi versi, a quello degli atleti professionisti: non solo sopporta bene lo sforzo fisico, ma recupera anche molto velocemente, superando in efficienza, persino quello dei campioni di resistenza. Un test dei ricercatori della Université Clermont Auvergne, in Francia, e della Edith Cowan University, Australia, hanno chiesto a tre gruppi di volontari (bambini tra gli 8 e i 12 anni; adulti non allenati e campioni nazionali di triathlon, corsa e ciclismo su lunga distanza) di pedalare su una cyclette. Per ogni gruppo sono stati valutati due modi di produrre energia: un esercizio di tipo aerobico, che utilizza l’ossigeno presente nel sangue, e uno di tipo anaerobico, che sfrutta invece le riserve di glicogeno (le scorte di zuccheri)  nei muscoli e nel fegato e produce acido lattico, generando fatica muscolare. Insomma da prestazioni olimpiche. I bambini hanno superato gli adulti in tutti i test. Hanno sfruttato più spesso il metabolismo aerobico che corrisponde al sistema energetico che ha la resa migliore, ideale per i compiti di resistenza, e sono quindi risultati meno stanchi anche dopo l’esercizio ad alta intensità. Sono riusciti inoltre a riprendersi più in fretta, come dimostrato dalle misurazioni del battito cardiaco e dalla spiccata capacità di rimuovere l’acido lattico, presente nel sangue: questo composto è infatti tossico per l’organismo, e il suo accumulo porta a fatica e crampi muscolari. La scoperta è importante perché spiega quali potenzialità siano già insite nel fisico dei bambini, la resistenza alla fatica e la capacità di recupero e su quali ci sia invece margine di miglioramento (qualità dei movimenti, forza fisica, velocità). Bambini instancabili«La nostra ricerca – dicono gli autori dello studio – indica che la prestanza aerobica, almeno a livello muscolare, cala significativamente quando il bambino si porta verso l’età adulta, che è più o meno il momento in cui aumenta il rischio di malattie come il diabete». (fonte Focus) Chi ha figli o nipoti piccoli sa di cosa abbiamo parlato e conosce bene il livello di instancabilità dei bambini. Però, se ci penso e soprattutto se rifletto sull’energia di mio nipote, credo che la meraviglia della loro essenza ci faccia sorridere ma l’allenamento a cui ci sottopongono nel seguirli è pari a 2 lezioni consecutive da un Personal Trainer! Non ci resta che approfittare di questa palestra fisica e mentale che ci regalano questi scriccioli d’uomo. Stefania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *